lunedì 5 luglio 2010

Sono in standby


Mi sono resa conto di avere talmente tante cose per la testa, che non ho nulla da dire. Né a me stessa, né a nessun altro.
Io, la mia testa, i miei pensieri sono talmente tanto incasinati, confusi ed abbondanti che non so nemmeno più gestirli. Temo che se aprissi bocca e cominciassi a parlare, direi talmente tante cose da sconvolgere l'esistenza di più o meno mezzo mondo, compresa la mia. Soprattutto la mia...e non sono pronta a questo. Non ancora.
Sono in standby per necessità.
Devo aspettare che la lavagna di ripulisca, che i concetti riprendano un ordine logico, che i miei neuroni ricomincino a dare un movimento ordinato a tutto.
Francamente non so bene come dare inizio a questo processo. Mi sento schiacciata. Come mi mancasse l'aria.
Tremila situazioni sospese aspettano, con la falce in mano, che io mi decida a metterci un punto.
Io aspetto che si sistemino da sole, perfettamente consapevole che ciò non accadrà mai.
E' come se remassi contro corrente per scappare da un qualcosa che non sento mio, ma allo stesso tempo non so prendere la direzione giusta.
Se trovassi la corrente a favore, se capissi da che parte sta, se riuscissi a prendere i remi giusti, se mi decidessi a cercarla con un minimo di coerenza...
Mentre scivo tutti questi "se" sento già la frase che mi risuona nelle orecchie.
" Con i se e con i ma la storia non si fa"
Io decisamente non sto facendo la storia.

15 commenti:

Alessandra ha detto...

un bel casino! il senso di soffocamento è un po' quel che sento anch'io ...spesso.
Ti sono vicina Odeline.

Ale

Mr.Henri ha detto...

Non ho una frase che ti può svoltare la vita, ci si passa in questi periodi nei quali tutto non si sistema e non ti faccio nessun complimento gratuito perchè non ne hai bisogno, però mi viene da pensare ad Odeline che vasca dopo vasca, ad ogni bracciata supera un ostacolo, dando una bella spallata a chi ti taglia la strada.

un abbraccio, mr.henri

Suysan ha detto...

Spero sia solo un momento passeggero...
un abbraccio!

mutti ha detto...

ciao amore di mutti,
concordo con Mr.Henri, so che puoi farcela benissimo; so che troverai in te la forza e la voglia di trovare il bandolo della matassa con un po' di pazienza e di tenacia (a casa mia si chiama cocciutaggine)riuscirai a venirne a capo.....
Mica per niente hai mollato tutto qui e sei partita per Roma....ogni tanto ricordati che hai gli attributi che fumano!!!!!

Roxy ha detto...

Putroppo non so aiutarti....ma non mollare e vedrai che ti risolleverai forte più di prima!

Alessandra ha detto...

passo per lasciarti un cenno di saluto, un abbraccio.
Ciao.

Ale

Mr.Henri ha detto...

<< rewind << rewind << rewind

stop

play >

"I Sogni Piu' Selvaggi"
(Wildest Drems, Iron Maiden)

Sto per organizzare alcuni cambiamenti nella mia vita
Sto per esorcizzare alcuni demoni del mio passato
Sto per prendere la macchina e via lungo la strada
Mi sento pronto per partire e andare

E mi sento come se potessi essere qualunque cosa
Che io possa aver mai immaginato
E immaginarmi come vorrei essere
Rendendo realtà i miei sogni più selvaggi

Vado per la mia strada
Per la mia strada ancora
Vado per la mia strada
Fuori per strada ancora

Quando ripenso a come quelle cose erano solite andare
Ero conficcato dentro un velo di sofferenza
Sento che scompaio sempre più dentro me stesso
Non riesco a trovare una via per scappare via dall'inferno

Quando mi sento stanco e spossato
Ho giurato che non sarei stato più lo stesso
E mi ricordo solo chi sono
E mi immagino come sto per diventare

Vado per la mia strada
Per la mia strada ancora
Vado per la mia strada
Fuori per strada ancora

Alessandra ha detto...

eccomi qui :-)
ti lascio un pensiero .....

Mr.Henri ha detto...

ogni tanto faccio un salto da queste parti sperando di ritrovare la perduta Odeline, dai ragazzotta postce na foto dalle Maldive almeno ;)

salutone, mr.henri

l'ale ha detto...

ciauzzzz! Odeline ...una ricettina fresca fresca???? noooo??????

ok! un bacione dolcissimo!
Ale

l'ale ha detto...

buone vacanze! ti penso :-)

Alessandra ha detto...

lascio un saluto ...
^___^ e un abbraccio.
Ale

evita*°** ha detto...

Cara Odeline sconosciuta, non so se ho capito bene, ma penso di sentirmi proprio come te. Non so darti, e non so se lo vuoi, un consiglio. Qui accanto a me una pila di fogli, borse, libri, là i curricola che dovrei portare in giro, poco distante la cucina sporca. Dentro e fuori: confusione. Dove iniziare? Forse non importa sistemare tutto, forse quel che conta è iniziare. Ma in questi casi IO ho bisogno di chiedere aiuto.
Un abbraccio e spero che in questo tempo le cose si siano rimesse a girare.
Evita

Alessandra ha detto...

passo per un salutino ... domani è giornata di chiusura e preparazione finale per le mie vacanze. Tornerò presto, ma volevo comunque lasciarti qui un abbraccio dolce e affettuoso.
Alessandra

Anonimo ha detto...

Perche non:)

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin