martedì 21 settembre 2010

Oggi 21 settembre...


Giornata interminabile, fatta di ritardi del treno e di stanchezza cronica.
Esco dal nuovo ufficio imboccando Viale Parioli.
Il cielo è grigio e nuvoloso, c'è un insano caldo e non lo sopporto.
Cambio lato della strada, quello a sinistra mi piace di più, non so perché.
Passo le boutique costose, passo il negozio della Rolex, passo i tremila ristoranti, le macchine da fighetto parcheggiate cafonamente sul marciapiede.
Incontro le signore dell'alta borghesia romana e incontro i filippini che portano a spasso i cani.
Alzo la testa e guardo un balcone... chissà poi chi mi aspetto di vederci.
Distolgo lo sguardo e immaginano la vista che ci potrebbe essere da una di quelle terrazze. Anzi no..la ricordo e basta.
Ancora due passi, solo due passi e la vedo cadere sulle mie scarpe. Una foglia gialla.
Una folata d'aria e lei leggera e profumata d'autunno arriva sui miei piedi.
Che buffo, riesco solo più a sorridere. La sera che sta arrivando, il tempo che scappa stancamente dalle mie mani non contano più nulla. Sento l'odore delle foglie, è intenso e prepotente. Riempie le mie narici sovrastando l'odore del traffico.
Mi fermo e solo allora mi rendo conto che è arrivato.
Oggi è il 21 settembre...

Foto: tramonto vercellese Agosto 2010

6 commenti:

Mr.Henri ha detto...

Avrai notato anche come le signore pariole facciano uso indiscriminato di botulino, viso e labbra, sembra la strada delle facce stampate nella cera, credo non ci sia cosa peggiore al mondo, tutte fatte con lo stampino con le loro scarpine hogan, rolex daytona e borsa fendi, tra gli accessori metto anche un paio di protesi in silicone, che tristezza, poi la prossima volta parliamo anche degli uomini che non sono da meno.

ben tornata, in zona ;)
mr.henri

l'ale ha detto...

io mi sono regalata una giornata speciale, non ho pensato per un attimo che fosse arrivato l'autunno. Guardandomi intorno vedevo risaie, e il polverone di un trattore in mezzo ai campi e fiumi placidi e un cielo velato da una nebbiolina mattutina.
Strano e piacevole coincidenza trovare proprio questa foto sul tuo post.
Ti lascio un bacio
Ale

Odeline ha detto...

Henri scene davvero meravigliose! L'latro giorno c'era una quarantenne che girava in canotta scollacciatissima , seno ivviamente rifatto e tacco a spillo 15 cm.
una tristezza assurda...

Odeline ha detto...

Ale io sapessi quanto amo l'autunno per me potrebbe essere ottobre a vita!!
Visto che strana coincidenza con la foto?

Suysan ha detto...

E' arrivato e non mi piace per niente....io adoro l'estate anche se è afosa e ci si lamenta per il troppo caldo!

l'ale ha detto...

ciao Odeline buon week end e un bacione!
Ale

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin