mercoledì 17 novembre 2010

Il tempo


Ho i neuroni in ferie.
E' così da qualche giorno.
Penso poco, mi incazzo tanto e accantono tutto.
Ho l'impressione che ciò che dico sia sempre e solo compreso per un terzo, quindi tanto vale lasciar perdere. Faccio ore di monologhi sentondomi dire "mh mh". Per la serie "dio che coglioni sti discorsi!"
Ok, ho colto, basta pensare, basta, monolagare.

Tempo..avere tempo.

Il mio tempo scorre a tremila. Il suo manco a cento.
La prospettiva cambia completamente in base all'idea che uno ha del tempo.
A trentadue anni, mi ritrovo con dodici anni di esperienze lavorativa, un po' di fidanziati/amici/amanti, un adorabile ex marito, quattro case abitate, quattro città vissute.
Direi che sono a posto. Ora mi manca solo di fermarmi.
Questa è la mia prospettiva di tempo.
La sua?
Un foglio di carta bianca tutto da scrivere con tremila colori per farlo.
Se gli dico di restare gli stronco l'esistenza lavorativa, e probabilmente il suo futuro, se lo lasciassi fare perderei altro tempo.
Non c'è niente da fare io vivo sulla mia luna e lui, su non so bene quale pianeta.
Non mi serve di fare la findanzatina modello, che aspetta trepidante il ritorno festivo del principe azzurro.
Io voglio il festivo e il feriale.
Se lo dicessi ora lo spingerei inevitabilmente verso la mia esclusiva direzione e non voglio questa responsabilità e questo egoismo.

L'autunno sta passando. E' magnifico. Caldo, triste, malinconico, intenso.
Arriverà l'inverno e arriverà gennaio.
A gennaio uno dei due dovrà scegliere e a quel punto sarà una cosa definitiva.
Nel frattempo ho mandato i neuroni in ferie e mi godo questo magnifico autunno che tanto mi appartiene.

Foto : L'autunno di Odeline

4 commenti:

Alessandra ha detto...

goditi l'autunno. PUNTO.
ognuno è artefice (nel bene e nel male) del suo presente e futuro. PUNTO.

Che cacchio di viziaccio quello di farsi carico delle rogne degli altri cara Odeline!

Son giunta alla mia veneranda età e ancora cado in questi pensieri.

Goditi l'autunno e ama ...qualsiasi sia la strada che prenderà questo sentimento, non aver paura. Se la tua luna e il suo pianeta si incontreranno bene! bene! bene! ma non farti carico delle scelte degli altri.

ti voglio bene!
Ale

Mr.Henri ha detto...

Non avevo ancora letto questo post prima di risponderti al messaggio che mi hai scritto.

Mi dispiace che sia tutto così complicato, posso fare solo una cosa risponderti per quella che è la mia esperienza.
Se è il "feriale e il festivo" che vuoi parla chiaramente a questa persona prima che le cose si mettano male, l'insoddisfazione distrugge ogni cosa.
Vivere la quotidianità con la persona che ami è la cosa più bella che ci può essere, gli amori del fine settimana dove tutto è ovviamente perfetto, fino alla prossima ripartenza, alla fine si spengono.
Chiedigli di scegliere, chiedigli di farlo per te, il lavoro non è tutto nella vita.

Se lasci andare ora non sarà mai quello che desideri.

un abbraccio
enrico

Mr.Henri ha detto...

ti giro il link di un mio vecchio post

http://ludus-magnus.blogspot.com/2010/05/euforia-musicale.html

Occhi di Notte ha detto...

Com'è difficile questa situazione e quanta lucidità nel tuo post. Ti ammiro.

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin