sabato 17 maggio 2008

Tortini allo yogurt, limone e semi di papavero


Amo la cucina, e amo i dolci, non ne ho mai fatto un mistero.
Fortunatamente in ufficio condivido la passione per la cucina con un collega, che sotto sotto sogna di diventare un grande chef.
Passiamo le pause caffè discutendo sui reciproci esperimenti, su quale ricetta usare per ottenere una pasta frolla eccezionale (a me non è mai riuscita porca paletta!), o su che nuovo ingrediente innovativo abbiamo usato in una ricetta tradizionale.
Beh l'altro giorno mi propone di smezzare con lui un pacco di semi di papavero.
Fichissimo!
Ora che ne faccio???
Di una cosa ero certa, sarebbero stati destinati ovviamente ad un dolce
Mumble mumble...pensa e ripensa, e alla fine ho deciso di fare un dolce semplice dal gusto delicato, in modo che risaltassero questi favolosi e decorativi semini.
Ecco così nascere una torta (in verità tortini)allo yogurt di albicocce, limone e semi di papavero.

La torta è proprio quella tradizionale che tutti sanno, quella che come strumento di misura usa lo stesso barattolino dello yogurt; l'unica variante sono, ovviamente, i semi di papavero.

Ingredienti

-1 vasetto da 125 gr di yogurt alle albicocche ( se non l'avete anche il classico naturale va benissimo)
-1 vasetto di zucchero semolato
-1 vasetto di zucchero di canna
-2 1/2 vasetti di farina 00
-1/2 vasetto di fecola
-1 vasetto di olio di semi
-1 bustina di lievito
-3 uova
-un pizzico di sale
-succo di un limone
-buccia grattuggiata di un limone
-2 cucchiaio abbondanti di semi di papavero

Amalgamare tutti gli ingredienti finchè il composto sarà omogeneo e infornare in forno preriscaldato a 180°C per 40-50 minuti (controllare la cottura con il classico stuzzicadenti)
Io ho usato lo stampo in silicone da sei tortini a forma di girasole, ma si può tranquillamente usare il classico stampo da plum cake.
Semplice, veloce e i semi danno un tocco decorativo molto particolare.
Ideale per la colazione e la merenda.

9 commenti:

lucagel1 ha detto...

Mi mancavano i tuoi dolci...Auguri per la pastafrolla! Che ne dici delle nuove di Hiras?Bye,buona domenica...

lucagel1 ha detto...

Il disegno di Hiras lo trovo dinamico,le donne bellissime!Quello del giannizzero...all'inizio mi ha spiazzato,però è sempre Dago,trovo grandi Willard,Shannon (mi ha conquistato poco a poco)e Tabarè...Detective Dante? John Doe?

Roxy ha detto...

e? bello avere qualcuno con cui condivedere questa passione senza sentirsi una marziana...la maggior parte delle persone pensa: Ma questa non pensa ad altro che alla cucina??!!!
Che ci volete fare, è la passione!
Davvero invitanti questi tortini! baci

Alessandra ha detto...

mmmh! buoni i tuoi post cara Odeline!!!

un abbraccio ale ;)

ptasie ha detto...

E questa ricetta fila dritta dritta tra quelle che devo sperimentare quanto prima! Grazie mille per le proposte culinarie sempre interessanti :)
Un bacione!

lucagel1 ha detto...

Detective Dante per me è stato un crescendo fino al finale,strepitoso!John Doe mi piace,Martin si è molto bello,specialmente il Conte che esce dal quadro...e poi è proprio un donnaiolo!Largo,bello sono davvero notevoli i lavori dell'eura...mi vengono in mente Kozachovic & Connors,ricordi?,e Jeremiah? Mamma mia potremmo stare delle ore...E li definivano robaccia...

Mr.Henri ha detto...

Copio e incollo nel mio ricettario alla pagina "Odeline" sempre gustose le tue ricette, qualche giorno fa ho insegnato la ricetta con gli asparagi a mia madre.

un salutone, mr.henri

Anonimo ha detto...

ciao golosona, sono sempre la tua mutti. Devo provare la tua tarte un grosso bacio. Cosa farai con i pistacchi? ciao ciao

CoCò ha detto...

Ma che bellini i tuoi stampini ne ho di simili ed anch'io li uso per il dolce allo yogurt ma coi semi di papavero non l'ho mai fatto, in genere li uso in versione salata sui panini o per condire i ravioli di segale o proprio nell'impasto della pasta fresca

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin