martedì 20 maggio 2008

Un fine settimana veloce


E' stato un fine settimana veloce.
Troppo veloce. Troppo pieno di cose da fare. Perfino troppo piovoso.
Non sono riuscita a fermare i miei pensieri. Caotici ,confusi ,sovrapposti l'un l'altro. Incocludenti.
Durante la Race for the cure l'acqua praticamente non ha mai smesso di scendere e ha reso la corsa diversa. Le persone che partecipavano erano nonostante tutto sorridenti; ed io non ero da meno. Sorridevamo alla pioggia e alla giornata.
Sono arrivata al traguardo gocciolante, contenta e soddisfatta..il giorno dopo avevo il raffreddore.
Nonostante l'umore ottimo , sentivo che a casa mi mancava qualcosa. Un qualcosa che ho trovato solo la sera , quando oramai aveva smesso di piovere e il cielo era stranamente sereno e rosso di tramonto. Mi mancava il silenzio. Me ne sono resa conto quando mi sono attardata in giardino. Solo i rumori e gli odori della notte che stava arrivando. Meraviglioso.
Sono rientrata dopo aver assaporato e fatto mio, tutto ciò che potevo di quell'istante.

Non poteva mancare l'odore di una magnifica torta per concludere tutto ciò. Una torta che si trasforma nella cigliegina.
Tarte Tatin di mele.
Tipico dolce francese alle mele. Un capolavoro di bontà.

Per la decorazione
-4 mele golden
-120g di zucchero
-acqua

Per la pasta brisè
-200g di farina
-100g di burro
- un pizzico di sale
-3 cucchiai di acqua
-1 cucchiaino di zucchero

Mettere lo zucchero e l'acqua in un pentolino a fuoco bassissimo e farlo caramellare (prima lo zucchero si cristallizzerà per poi tornare liquido, a quel punto è pronto).
Versare il caramello in una teglia di diametro 24.
Tagliare le mele a spicchi sottili e disporle molto ravvicinate sul caramello a formare una sorta di fiore.Cospargere con qualche fiocchetto di burro.
Ora preparare la pasta brisè impastando velocemente la farina, il burro freddo da frigo, un pizzico di sale, 3 cucchiai di acqua fredda e lo zucchero.
Fondamentale è la velocità della preparazione perchè la pasta brisè si rovina con il caldo.
Stendere la pasta e coprire le mele, bucherellare e mettere a riposare in frigo per 30 minuti ( o 15 minuti nel congelatore).
Infornare a 200 gradi per 20 minuti circa.
Rovesciare la torta su un piatto appena la sfornate (mi raccomando di farlo subito altrimenti si rischia che le mele rimangano attaccate alla teglia).
Lasciare raffreddare e servire (volendo anche con del gelato alla vaniglia).

Una torta che rimette in pace con il mondo.

17 commenti:

Mr.Henri ha detto...

Passo doverosamente anche quì a ringraziarti per le tue ricette....nonostante prediligo il salato questa sarei capace di mangiarla tutta, fetta per fetta accompagnata da una tazza di latte freddo.

che ce voi fa sono malato :)

mr.henri

Odeline ha detto...

Ehhh Mr Henri, allora questa sera provo le scaloppine in salsa agrodolce e se meritano ti giro la ricetta!

Alessandra ha detto...

grazie Odeline!
ognuno ha le sue "nostalgie"
...oggi più che mai!

un abbraccio Ale

lucagel1 ha detto...

Non sono banali,mi fanno molto piacere...è bello sapere che qualcuno apprezza quello che non so come tiro fuori...grazie...banalmente ti scrivo ottima la ricetta!
In effetti qualche traccia di Venus c'è...Bye!

DUBBAFETTA ha detto...

uffi finirai per farmi amare i dolci....

Suysan ha detto...

fine settimana caotico ma la torta ...mmh è proprio ispirante!!!!

lucagel1 ha detto...

Non mi hai detto se ti ricordi Kozachovic & Connors...

lucagel1 ha detto...

Si sono abbastanza vecchietti ma meravigliosi...l'amazzone vagamente era tipo cronache del tempo medio se non sbaglio...Dimmi,Bruno Bianco? Ciao buona giornata...

Alessandra ha detto...

ciao Odeline ... passavo per augurati buon week end ...
baci e ... basta torte ... ingrasso solo guardandole!!!!!
O___o ale

lucagel1 ha detto...

Chiara di notte:capolavoro!Skorpio molto saltuariamente...li prendi i calendari dell'Eura? Hanno delle bellissime tavole...Buon sabato,incredibilmente sono di riposo,però dom no,of course

lasettimaonda ha detto...

Finalmente una ricetta comprensibile di questa torta che adoro!!!
Grazie!A presto!

Mr.Henri ha detto...

Non so più cosa cucinare la sera aiutooooooo!

saluti, mr.henri

DUBBAFETTA ha detto...

a casa manca sempre qualcosa:-)

Alessandra ha detto...

ciao Odeline!
dove sei?

^__^ ale

Geillis ha detto...

Ciao!!
Ora che sono qui vedo che abbiamo svariate cose in comune: la passione per il ciclo arturiano, la città, i gatti, la cucina e, credo, il metal (non proprio gli iron Maiden, a me piacciono i kamelot e gli Epica).
Che bello averti conosciuto!
:-))

P.s. come fai ad occuparti di agricoltura a Roma?

DUBBAFETTA ha detto...

dove sei? :-(

Odeline ha detto...

Gellis...in effetti non mi occupo assolutamente di agricoltura! ho scordato di cambiare l'impiego sul profilo..lavoro in una società di informatica...io sono la responsabile amministrativa!

LinkWithin

Blog Widget by LinkWithin